HomeCittàD'ALBERTO. "L'OSPEDALE SI FARA' A VILLA MOSCA . LA REGIONE DEVE SOLO...

D’ALBERTO. “L’OSPEDALE SI FARA’ A VILLA MOSCA . LA REGIONE DEVE SOLO COMINCIARE I LAVORI”

Il centrosinistra, dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi del presidente della Regione Abruzzo Marsilio sulle presunte manchevolezze del comune di Teramo circa la localizzazione del nuovo ospedale, risponde a tono e butta la palla nel campo avversario. Lo fa nel corso di un incontro con la stampa convocata stamattina, presenti oltre al sindaco D’Alberto, il capogruppo del PD Dino Pepe e il capogruppo di Abruzzo in comune Mariani.

“L’atto politico dell’attuale maggioranza comunale è chiaro – ha esordito il sindaco nel suo intervento. Abbiamo informato l’assessore alla sanità Verì della nostra scelta fin dal 9 agosto. L’ospedale si farà a Villa Mosca e la Regione, al contrario di quanto affermato dal centrodestra, non ha bisogno di altro. Che presenti un permesso a costruire e cominci i lavori, se vuole. Lo può fare”. D’Alberto intende chiudere così la polemica, in particolare sui presunti ritardi nella convocazione di un apposito consiglio comunale che avrebbe allo stato una sola funzione simbolica.

Conferenza stampa infuocata, quella dei rappresentanti del centro sinistra. “I ritardi- sottolinea Dino Pepe – sono semmai della Regione che ancora non ha approntato un progetto di rete ospedaliera, senza il quale non è possibile accedere ai fondi”. E proprio sui fondi al momento disponibili, circa 120 milioni di euro, si sofferma anche Sandro Mariani. “Non vorrei – dice – che i tentennamenti della Regione alla fine favoriscano lo spostamento delle risorse verso altre province. “Ci spieghi Marsilio piuttosto, – ha continuato Mariani – perchè la provincia di Teramo ha avuto meno delle altre, il pescarese in particolare”.

Tra centrodestra e centrosinistra, una battaglia infinita, con accuse e controaccuse. Un dato, tuttavia è certo. I teramani vedranno il nuovo ospedale tra anni. Tra progettazione, atti, implementazione della rete ospedaliera, eventuale erogazione di un mutuo e inizio lavori ci vorrà del tempo. Chi vivrà vedrà.

(Nella foto un momento della conferenza stampa con, da sinistra, Mariani, D’Alberto e Pepe)

Enrico Squartini

RELATED ARTICLES

4 COMMENTS

  1. Cosa vuol dire che “IL NUOVO OSPEDALE SI FARA’ A VILLA MOSCA” ?
    DOVE ?

    AL POSTO DI QUELLO DI ADESSO CHE QUINDI DEVE ESSERE PRIMA ABBATTUTO ?

    TRA ABBATTIMENTO E COSTRUZIONE DEL NUOVO PER QUANTI ANNI TERAMO NON AVRA’ PIU’ NESSUN OSPEDALE ?

  2. Arjuna, ci sarà un rimodernamento delle strutture attuali, alternando i luoghi di intervento, e costruzione di nuovi padiglioni, presumibilmente. Ovviamente l’ospedale continuerà la sua funzione, con inevitabili disagi.

  3. “presumibilmente” cosa !?!

    Rimodernamento delle strutture o rifacimento ex novo? Nel frattempo balletti e traslochi quotidiani 😮

    Mi sa che non vi rendete conto di quello che dite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img

Most Popular

Recent Comments

Iskander on Storia beffarda
Arjuna on Storia beffarda
Oggeri il Danese on DA TERZA ROMA A SECONDA PECHINO
Claudio Cantelmo on BOSCO MARTESE E DINTORNI …
davidedemario on L’antagonismo di Teheran