HomeLa Finestra Sul CortileZucche vuote, Allouin

Zucche vuote, Allouin

Allouin è una festicciola innocua per il 99,99% di tutti coloro che la praticano, per svago e leggerezza. Non è però essenzialmente questo.

Se è un culto pagano necrofilo la cosa è spaventosa, se è un pretesto per una festa in

discoteca è invece un po’ kitch.

Insomma Allouin è una farsa a cui non crede nessuno tranne gli aderenti alla Wicca o a circoli esoterici http://www.itajos.com/X%20RITUALI/SAMHAIN.htm.

Una tradizione che ispira la festa è quella tratta dalla leggenda popolare di Jack O’ Lantern

WIkipedia:

L’usanza di Halloween è legata alla famosa leggenda dell’irlandese Jack, un fabbro

astuto, avaro e ubriacone, che una sera al pub incontrò il diavolo. A causa del suo stato d’ebbrezza, la sua anima era quasi nelle mani del demonio, ma, astutamente, Jack gli chiese di trasformarsi in una moneta promettendogli la sua anima in cambio di un’ultima bevuta. Mise poi rapidamente il diavolo nel suo borsello accanto a una croce d’argento, cosicché egli non potesse ritrasformarsi. Per farsi liberare, il diavolo gli promise che non si sarebbe preso la sua anima nei successivi dieci anni e Jack lo lasciò andare. Dieci anni più tardi, il diavolo si presentò nuovamente e questa volta Jack gli chiese di raccogliere una mela da un albero prima di prendersi la sua anima. Al fine di impedire che il diavolo discendesse dal ramo, il furbo Jack incise una croce sul tronco. Dopo un lungo battibecco, in cambio della libertà, il diavolo risparmiò la dannazione eterna a Jack. Durante la propria vita, il fabbro commise così tanti peccati che, quando morì, fu rifiutato dal Paradiso e presentatosi all’Inferno, venne scacciato dal diavolo che gli ricordò il patto, ben felice di lasciarlo errare come anima tormentata. All’osservazione che era freddo e buio, il diavolo gli tirò un tizzone ardente, che Jack posizionò all’interno di una rapa che aveva con sé. Cominciò da quel momento a vagare senza tregua alla ricerca di un luogo in cui riposarsi.

Da allora Jack è raffigurato con una zucca su cui viene intagliata una faccia e secondo la leggenda la sua anima tormentata si ripresenta ogni anno la notte di Halloween e vaga con la sua lanterna.

Questa leggenda è frutto di una contaminazione del cristianesimo (specialmente quello protestante) col paganesimo che parte da una tradizione antichissima, quella di Samhain.

Samhain è il capodanno celtico, l’inizio del Buio magico in cui mondo terreno e ultraterreno, mondo dei vivi e dei morti si avvicinano ed in cui gli stessi bambini hanno un ruolo fondamentale come “tramiti” Il Calderone Magico – SAMHAIN, festeggiare la Morte ed entrare nel Tempo del Sogno .

Trick or treat ovvero dolcetto o scherzetto in realtà significherebbe “sacrificio o maledizione”. Per i Druidi la notte del 31 ottobre rappresentava il passaggio dall’estate all’inverno, dalla vita alla morte come nella natura e in questa occasione il Principe delle Tenebre sottometteva il Dio del Sole con la sua oscurità facendo ritornare le anime dei morti sulla terra.

Per scongiurare questo maleficio i Sacerdoti passavano la notte nel bosco facendo riti e sacrifici. Il giorno dopo portavano le ceneri della notte presso le casa dei villaggi, queste servivano per riaccendere i focolai e tenere lontani gli spiriti maligni e i demoni, la domanda di rito al loro passaggio di porta in porta era proprio “trick or treat” ? ( letteralmente “maledizione o sacrificio?” ) chi non voleva essere maledetto doveva dare qualche cosa in cambio per un pugno di ceneri. Davvero inquietante e tremendamente furbo da pare dei Druidi che si accaparravano ogni genere alimentare dai poveri e ingenui abitanti dei villaggi.

Secondo altre fonti i Druidi chiedevano bambini o vergini da bruciare in grandi falò, lasciando frutta con candele per prevenire l’entrata dei demoni ed impedirgli di uccidere gli abitanti dei villaggi. Se veniva negato il sacrificio, il druido scagliava una maledizione di morte segnando le porte dei villaggi.

Tradizioni interrotte non sono più Tradizioni e se dagli Usa ci venne la moda delle filosofìe orientali coi Campus sessantottini, oggi ci viene Halloween. Scopo di tutto ciò è solo il commercio? Probabilmente non solo e per questo motivo: i Paesi di tradizione protestante non credono che esista il Purgatorio e da ciò viene la loro ossessione per i film horror, per gli zombie e menate varie….. non hanno un Luogo per le anime in pena ma non ancora in Paradiso.

Ecco perché proprio da un Paese protestante come gli USA è stata mutuata una festa antica e sulfurea del paganesimo celtico e trasformata in un businnes mentre le cosiddette “tavole dei morti” di tradizione contadina anche nei paesi cattolici sono soltanto un marginalissimo residuo irreligioso e scaramantico dell’Antico paganesimo. I cattolici credono alla Communio Sanctorum ma non so se i neo-pagani credano davvero che a Samhain tornino i morti a terrorizzare la gente o i Druidi che scagliano maledizioni.

Obbiettivo evidente e purtroppo riuscito: rincoglionire bambini e genitori con le zucche e distrarli dalla Festa Cattolica di Ognissanti…..che di fatto viene oscurata e dimenticata assieme alla Commemorazione dei Defunti che non è neanche più giorno festivo.

Proprio nel giorno dedicato alla Chiesa Trionfante dei Santi e a quello successivo della Chiesa Purgante dei Defunti, il Sistema anticristiano ci propina il consumo forzoso di uno pseudo satanismo all’amatriciana, burlesco e carnascialesco solo per chi ne ignora le origini.

Pietro Ferrari

RELATED ARTICLES

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img

Most Popular

Recent Comments

Iskander on Storia beffarda
Arjuna on Storia beffarda
Oggeri il Danese on DA TERZA ROMA A SECONDA PECHINO
Claudio Cantelmo on BOSCO MARTESE E DINTORNI …
davidedemario on L’antagonismo di Teheran